Verdure al cartoccio
14 luglio 2013
Il pompelmo
25 luglio 2013

Il pomodoro

Il pomodoro, principe indiscusso della dieta mediterranea, è originario del Sud America e utilizzato da moltissimi paesi e apprezzato per le sue caratteristiche nutrizionali che lo rendono un potente antiossidante nonché un alleato contro il cancro.

I pomodori contengono  sali minerali e oligoelementi, primo tra tutti il potassio (297 mg/100 g), che favorisce l’equilibrio idrico e quindi combatte la ritenzione dei liquidi, la stanchezza, i crampi, la debolezza muscolare e l’ipertensione; poi il fosforo (26 mg), che risulta fondamentale, insieme a grassi, proteine e calcio, per la salute di ossa e denti. Il calcio (11 mg/100 g) riequilibra il sistema nervoso, evita i crampi alle gambe, l’irritabilità e il di mal di testa. Tra gli oligoelementi troviamo il ferro (0,3 mg/100 g), importante per combattere l’anemia, lo zinco  (0,11 mg) e il selenio (2,3 mcg) che favoriscono la riparazione delle cellule e quindi combattono l’invecchiamento della pelle.

Ma la sostanza che lo rende davvero importante è il LICOPENE, uno dei carotenoidi antiossidante più potenti che ha proprietà preventive sull’insorgenza di malattie tumorali, cardiache e sull’invecchiamento.
E’ stato dimostrato che il modo migliore per assumere il licopene è cuocere il pomodoro anche trasformato in passata o salsa perché questo processo ne esalta il potere antiossidante.
Secondo una ricerca dell’International Journal of Cancer consumando pasti a base di pomodoro come sugo, si riduce considerevolmente il rischio di tumore all’apparato digerente.