Cibi che ci aiutano a prevenire l’influenza

Il farro: virtù e benefici
23 Settembre 2019
Celiachia o sensibilità al glutine?
2 Dicembre 2019

Cibi che ci aiutano a prevenire l’influenza

Il modo più sicuro per ridurre notevolmente il rischio di prendere l’influenza stagionale è la vaccinazione.

Ma ci sono alcuni cibi che possono aiutarci a prevenirla o addirittura a combatterla, ecco quali sono.

  1. Frutta ricca di vitamina C : kiwi, arance, mandarini, limoni, pompelmi, aiutano il nostro corpo a difendersi dalle infezioni. Infatti la stessa natura li mette a disposizione proprio in questi mesi invernali per farne scorta. Possono essere consumati come condimento, aggiunti a piatti come pollo al limone o all’arancia. Gli agrumi, accostati alla verdura, migliorano l’assorbimento del ferro!
  2. Verdura di stagione. È buona regola mangiare almeno 2 porzioni di verdura al giorno, in particolare cavolfiori, cavoli, broccoli e verza che sono ricchi, oltre che di vitamina C, di principi attivi dall’azione antinfiammatoria e antiossidante. Non dimenticando il peperone,  che contieniene molta vitamina C ed A che serve a rinforzare le cellule delle mucose, vere e proprie barriere contro i batteri
  3. Bevande. Durante l’influenza è importante bere almeno 1,5-2 litri di acqua al giorno che possono essere sostituiti da piacevoli bevande calde adatte alla stagione invernale come tè, caffè americano, tisane, orzo. Sono consigliatissimi anche i brodi vegetali realizzati in casa con carota, sedano e cipolla!
  4. Latte e derivati. Nella stagione invernale si riduce la nostra esposizione al sole e quindi la produzione di vitamina D . Per questo è consigliato il consumo di alimenti che ne sono ricchi, come latte e yogurt (meglio se a colazione o merenda).
  5. Carne o pesce. Questi cibi contengono proteine, ferro, rame e zinco che ci aiutano a combattere le infezioni. Non dobbiamo pertanto dimenticarli, ma vanno consumati con attenzione (massimo 2-3 volte a settimana)
  6. Legumi. Forniscono energia, proteine, ferro fibre . Da consumare almeno due volte alla settimana.
  7. Miele. È ideale per dolcificare latte e bevande e sembra possa aiutare a difenderci dalle infezioni. Può essere aggiunto anche allo yogurt o consumato con pane e fette biscottate. Naturalmente anche il miele deve essere assunto con moderazione.
  8. Spezie. In particolare curry, paprica e peperoncino sono fonti naturali di acido acetilsalicilico, un importante principio attivo antinfiammatorio. Rosmarino, salvia, timo, maggiorana, alloro, zenzero e cannella sono invece riscaldanti, digestivi, tonificanti. Sono particolarmente indicati in caso di stanchezza o di uno stato un po’ giù di tono.
  9. Aglio e cipolla: Questi ‘alimenti’, utilizzati nella preparazione e condimento dei cibi, non solo forniscono all’organismo vitamine e sali minerali, ma hanno anche proprietà antisettiche, fluidificano ed aiutano ad eliminare il catarro.