Zucchero: in che quantità fa male?

Buone feste da Desirée Minotti
17 Dicembre 2019
Consulenza a distanza.. per esservi più vicino
10 Marzo 2020

Zucchero: in che quantità fa male?

Che lo zucchero faccia venire le carie ce lo ripetono da quando siamo bambini.

Ma in che quantità può fare male anche alla nostra salute?

La maggior parte degli studiosi ha indicato come dose giornaliera da non superare quella di 25 grammi, che corrispondono a 5 cucchiaini. Attenzione però perché in questo conteggio non rientra solo il comune zucchero che utilizziamo a tavola o per fare i dolci ma anche tutto quello contenuto o aggiunto ai cibi e alle bevande.

Questa sostanza, indicata in grammi, la possiamo ritrovare nelle etichette dei prodotti sotto le voci “carboidrati, di cui zuccheri” oppure dove si legge “saccarosio, zucchero di canna, sciroppo di glucosio, sciroppo di fruttosio, malto destrine, ecc…

Inoltre è bene sapere che è proprio lo zucchero aggiunto artificialmente agli alimenti che provoca i maggiori disturbi alla salute. Infatti, i cibi che contengono naturalmente zucchero, come frutta e verdura e alcuni latticini, sono anche ricchi di fibre, vitamine, minerali e altre sostanze nutritive, che rallentano la velocità alla quale lo zucchero viene “assorbito” e semplificano il lavoro del fegato.

Lo zucchero aggiunto, invece, rappresenta una cosiddetta caloria vuota, che aumenta significativamente l’apporto calorico dei cibi senza accrescerne però i benefici nutritivi.

La conseguenza diretta dell’assunzione di un eccesso di calorie vuote come è facile immaginare è proprio l’aumento di peso!