La vitamina D quanto è importante?

Auguri di Buon Natale
22 Dicembre 2020
Il pane: una storia che attraversa secoli
23 Febbraio 2021

La vitamina D quanto è importante?

 

A COSA SERVE LA VITAMINA D?

La vitamina D, come noto, è indispensabile per la salute delle nostre ossa, interviene infatti nella regolazione del metabolismo del calcio e del fosforo favorendone l’assorbimento a livello intestinale e riducendone l’escrezione con le urine. Mantenendo pertanto la “salute” delle nostre ossa

COME AGISCE ?

Molti studi hanno dimostrato, inoltre, il ruolo immunomodulatore di questo elemento; le cellule del sistema immunitario posseggono, infatti, il recettore per la vitamina D e alcune di queste, anche i meccanismi enzimatici per convertire la vitamina nella sua forma attiva. Il risultato è la modulazione della risposta infiammatoria ad agenti batterici e virali, attraverso la stimolazione della risposta innata e la contestuale inibizione dei fenomeni di autoimmunità.

La Vitamina D assume quindi un ruolo di rilievo nelle capacità responsive del nostro sistema immunitario.

Ad oggi non è, però, determinata una funzione di miglioramento della risposta immunitaria in caso di integrazione preventiva di Vitamina D, pertanto se non vi sono stati carenziali la sua integrazione risulta superflua.

LA vitamina D viene prodotta dall’organismo attraverso la pelle per esposizione a radiazione ultravioletta, questa è la modalità più efficace, ma soprattutto nei mesi invernali, dove (almeno nel nostro paese) l’esposizione ai raggi solari può risultare considerevolmente ridotta, possiamo assumerla anche attraverso gli alimenti. I più ricchi in Vitamina D sono il salmone, lo sgombro , le aringhe, ma anche ostriche e gamberi, tuorlo d’uovo, fegato e funghi.